alt=Torino

TORINO: PICCOLA GUIDA ALLA CITTA’ MAGICA

 

Torino, la città della magia bianca e della magia nera. Se dovessi paragonarla ad un dolce sicuramente penserei ad un Cri Cri, il dolcino più romantico che ci sia. Una nocciola avvolta nel cioccolato fondente ricoperta di mompariglia bianca.

Già, perché Torino è una città tutta da scoprire. Avvolta da un velo di nebbia autunnale, si lascia scoprire pian piano, finchè sciogliendosi, si giunge al suo cuore. Croccante e gustoso.

Grazie ad Elisa di Serendipitsite ed Ezia, Social Media Marketing, events &PR di Duparc Contemporary Suite ho avuto l’ opportunità di vivere un weekend alla scoperta di una Torino per me inedita. Una Torino diversa dalla solita città nota per lo splendido Museo Egizio e l’ affascinante Mole Antonelliana ( o perlomeno Torino non è solo questo).

Una Torino vissuta da vera torinese DOC, alla ricerca di sapori, bellezze nascoste e storia di una città che dai Giochi Olimpici Invernali del 2006 è un treno in corsa. Una città in via di continui cambiamenti ma pur sempre a misura d’ uomo e famiglia.

alt=Torino

Ho scoperto una città ospitale, amata dai torinesi che sempre più se ne prendono cura. Basti passare dal Parco del Valentino, che in autunno si mostra nel suo più totale splendore (scoiattoli compresi che spavaldi si mostrano in cerca di cibo), per ”ammirare il foliage più bello del mondo “ come lo definisce Irene Perrino nella sua guida tutta al femminile di Torino ‘My secret Turin’ ed. L’Airone.

Il Parco del Valentino, che già il nome promette romanticismo allo stato puro, nasconde le opere di Rodolfo Marasciuolo, realizzate con materiale di riciclo.

alt=Torino

La panchina innamorata

 

Se passate dal Parco Valentino non potete non fare un salto al Borgo medievale, un luogo grazioso dove si può rivivere l’atmosfera di un vero borgo del XV secolo.

E perché non andare alla ricerca dei 813 toret, color verde bottiglia sparsi per Torino? Vi lancio una sfida: dietro ad un toret nascosto in un angolino vi è una piastrella con gli amorini di @Ej_mela, un’artista anonimo che ha riempito la città con queste romantiche piastrelle.

Se invece del romanticismo poco vi importa, ma siete attratti dalla storia e dalla magia, intesa come esoterismo, superconsigliato il tour  serale organizzato da Somewhere Tour & events : Torino magica.

Giuro che ad un tour così magico ed avvincente non avevo mai partecipato!

Ci siamo fatti accompagnare tra la leggera foschia e una fredda serata attraverso le vie della città alla ricerca di simboli massonici e storie diaboliche della Torino nera per poi arrivare alla scoperta di una Torino Bianca, in compagnia di Madama Cristina di Francia  in persona. Da provare!

 

Se il vostro animo è godurioso e volete scoprire il lato gustoso di Torino, ecco alcuni posticini davvero carini dove fermarsi per una pausa pranzo oppure per una cioccolata calda.

 

Poormanger

Un posticino davvero carino dove è obbligo assaggiare le patate ripiene ( una ne basta).Ideale per un pranzo al volo tra un negozio e l’ altro nel centro città.

Fonderie Ozanam

Se invece volete uscire dal centro (ma non troppo) e godere della tipica pizza al tegamino  e assaggiare la MoleCola, alternativa torinese alla solita cola, non perdetevi le Fonderie Ozanam. Il nome di per sé affascina ed intriga ma se passate da lì non dimenticate di fare un salto sul tetto per scoprire una bellissima sorpresa…

Flower Burger

Un’ idea per un pranzo vegano ma anche solo la curiosità di assaggiare un Cherry burger rosa ? Eccola qui…

cioccolateria

Non vorrete farvi mancare il dolce, vero?! E allora fatevi una passeggiata in centro e fermatevi a sorseggiare una cioccolata calda e qualche Gianduiotto e Cremino. Non vorrete andar via da Torino senza averne assaggiato uno???

alt=Torino

Ultimo punto ma non per questo meno importante. Lo shopping!

Il centro di Torino è senz’altro un centro commerciale a cielo aperto. Ma le chicche da non perdersi sono sicuramente due ( mi riprometto di tornare per scovarne altre).

Contate esattamente 65 passi ad est della mole e vi troverete esattamente da Melissa Erboristeria . Il posto è una favola a lieto fine e le foto si commentano da sole, vero?

Sempre non tanto lontano dalla Mole Antonelliana, tutti i sabati e la seconda domenica del mese potrete scovare il Gran Balon. Definirlo un mercatino mi pare riduttivo, il Gran Balon è vera e propria esposizione a cielo aperto. Commercianti si riversano per le strade della città per esporre oggetti vintage, di modernariato, mobili, stampe, abiti…e props per gli instagram lovers…che meraviglia!

 

 

Vi lascio con questa citazione tratta da ‘ My secret Turin’

 

‘Se Torino fosse una donna, ogni uomo se ne innamorerebbe e ogni ragazza vorrebbe esserle amica per capire come fa a essere così inconsapevolmente bella’ 

alt=Torino

STAY ROCK& VISIT TURIN

 

5 thoughts on “TORINO: PICCOLA GUIDA ALLA CITTA’ MAGICA

    • rock my kitchen blog says:

      Grazie!!! Quanto mi fanno piacere le tue parole! Torino ha proprio fatto breccia nel mio cuore ??. Un abbraccio forte forte

Rispondi